ANDREA BERTOLINI, CAMPIONE DEL MONDO "GRAN TURISMO" AD ARCEVIA Stampa
Scritto da Sindaco Purgatori   

LA VISITA PREVISTA PER GIOVEDI’ 17 GENNAIO

Maserati, Ducati, New Holland, Merloni Termo Sanitari, UniFabriano aderiscono al progetto per valorizzare l’Ipsia. Visite guidate nelle aziende e lezioni di manager nazionali e internazionali per gli studenti dell’Istituto Professionale.

Andrea Bertolini

Un campione del mondo ad Arcevia. Andrea Bertolini, pilota automobilistico vincitore della 24 ore di Spa e campione iridato 2006 nella categoria FIA Gran Turismo sarà presente nella città della provincia di Ancona il 17 gennaio. La visita ad Arcevia di Bertolini rientra nell’ambito del progetto di valorizzazione dell’Ipsia, al quale hanno aderito importanti aziende come la Maserati, la Ducati, New Holland, la Merloni Termo sanitari e l’UniFabriano. Dirigenti di questi importanti gruppi industriali e Università terranno lezioni all’Istituto Professionale di Arcevia e organizzeranno visite guidate degli studenti presso le aziende e l’Università di Fabriano. Un mese fa i ragazzi dell’Ipsia hanno visitato lo stabilimento della Maserati a Modena ed altre visite seguiranno nei prossimi mesi.
“Si tratta di una iniziativa importante” afferma il Sindaco di Arcevia Silvio Purgatori “perché quelli della scuola e delle imprese sono due realtà che troppo spesso si incontrano male e troppo tardi. Capita così che i giovani siano delusi dalla scuola e non conoscano l’azienda. Occorre superare questi limiti portando i giovani nelle aziende e gli imprenditori nelle aule scolastiche per aiutare le due realtà a conoscersi meglio e per favorire l’inserimento dei giovani nelle imprese. Ed è esattamente quello che si propone l’Ipsia con questo progetto”.
L’industria meccanica nei Comuni interni della provincia di Ancona è molto sviluppata e i diplomati e laureati che escono dai rispettivi istituti, non sono sufficienti a soddisfare la domanda di tecnici da parte delle imprese. Appare quindi cruciale che l’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato di Arcevia ed anche il Corso di Laurea in Ingegneria con sede a Fabriano, abbiano un maggior numero di iscritti, forniscano un alto livello di formazione e siano più strettamente in rete con i territori indicati.
“Come Comune” sostiene Purgatori “ ci siamo messi a disposizione volentieri per coordinare il progetto, elaborato dal Comune di Arcevia e dal consigliere provinciale di Ancona Arduino Tassi, ed i rapporti istituzionali, cercando di coinvolgere le principali istituzioni del territorio (Provincia di Ancona, Comunità Montana, Comuni limitrofi, Università Politecnica delle Marche e le Istituzioni scolastiche dei diversi livelli – con specifico riferimento all’Orientamento scolastico), le associazioni di categoria  ed aziende italiane di prestigio internazionale per un loro contributo specifico nei rispettivi ambiti settoriali.”
Intanto, per gli allievi dell’Ipsia la soddisfazione di avere ospite un campione di automobilismo come Bertolini che già a 11 anni correva e vinceva con i minikart.

LA CARRIERA DI ANDREA BERTOLINI

Nato a Sassuolo (Modena) nel 1973 Andrea Bertolini ha conseguito il diploma di perito meccanico all’Istituto Tecnico “Ferrari” di Maranello per poi debuttare a 11 anni nella categoria ‘minikart’, piazzandosi subito al secondo posto nel campionato italiano. Fra i 13 e i 16 anni disputa gare nelle categorie kartistiche superiori, sempre in ambito nazionale, per poi interrompere momentaneamente l’attività agonistica.All’età di 19 anni diventa il più giovane collaudatore delle vetture GT Ferrari stradali, occupandosi dello sviluppo sperimentale.Nel frattempo, a fine anni ’90 riprende anche la sua attività agonistica, sempre nei kart, con numerose vittorie soprattutto nel 1999 e 2000 nella categoria 125 formula C. Nel 2001 gli viene offerta la possibilità di disputare il campionato FIA GT al volante di una Porsche di un team privato ed ottiene l’opportuna autorizzazione dell’Azienda. I risultati di quell’anno lo mettono in luce e, nel 2002, il team JMB - cliente Ferrari - lo ingaggia come pilota della 360, con la quale ottiene il quarto posto finale nel campionato FIA GT.Ad inizio 2003 la sua carriera professionale in Ferrari ha una svolta, con il passaggio dal reparto Esperienze stradali al dipartimento Corse Clienti Ferrari e Maserati, sempre con il ruolo di pilota collaudatore. In quell’anno prosegue il capitolo agonistico con JMB, al volante della 360 GT prima e 360 GTC poi, vincendo quattro gare ed arrivando ad un passo dalla conquista del titolo della categoria N-GT. Il secondo posto finale viene ulteriormente valorizzato dal premio “Driver Performance of the Year” che gli viene attribuito da una giuria di giornalisti internazionali, dopo aver valutato tutti i piloti impegnati nei Super Racing Weekend nei quali vengono disputate le gare FIA GT, ETCC e di altre prestigiose categorie automobilistiche. Bertolini è stato chiamato a svolgere dei test anche dalla Scuderia Ferrari di F.1. E' il pilota che fin dall'inizio ha portato avanti il lavoro di sviluppo della MC12.Nel 2006 ha vinto il titolo piloti nel Campionato Internazionale FIA GT1 e la 24 Ore di Spa.

Arcevia, 15.01.2008