Arcevia, celebrati i 15 anni di episcopato di Mons. Sgreccia Stampa
Scritto da Sindaco Purgatori   

ARCEVIA Castello di Nidastore – CELEBRATI I 15 ANNI DI EPISCOPATO DI MONS. ELIO SGRECCIA - GIA’ PRESIDENTE DELLA PONTIFICIA ACADEMIA PRO VITA.
Auguri del Sindaco Purgatori a nome della comunità arceviese.

Mons. Elio Sgreccia

"A nome dell’Amministrazione comunale e certo di interpretare i sentimenti dell’intera comunità di Nidastore, Palazzo, S.Pietro e Loretello rivolgo un cordiale saluto di benvenuto a S.E. Mons. Trasarti ed esprimo i più fervidi e partecipi auguri a S.E. Mons. Elio Sgreccia, in occasione del 15° anniversario della sua ordinazione episcopale, già Presidente della Ponteficia Academia Pro Vita e oggi membro onorario. Felicitazioni non rituali" afferma il Sindaco di Arcevia Silvio Purgatori nel suo saluto "a pochi anni dal 50° anniversario dell’ordinazione sacerdotale, il cui esemplare servizio arricchisce l’intera comunità e la Chiesa, attraverso una profonda testimonianza di fede che innerva una missione evangelica degna della più nobile riconoscenza umana.

Più nel merito la circostanza è quanto mai propizia per un rinnovato ringraziamento a lei, Eccellenza, per l’impegno profuso in questi anni del suo episcopato, ‘come buon pastore’, pastore di anime. L’anniversario" continua il Sindaco Purgatori "si connota di significati forti, rilevanti non soltanto per la vita religiosa e per la comunità ecclesiale, ma anche per la vita civile e per la comunità di tutti i cittadini: il richiamo al valore della vita, alla solidarietà e al ‘bene comune’. Su questa indicazione, la crescita religiosa, il cammino della Chiesa sono tutt’altro che estranei, anzi costituiscono condizione imprescindibile per una vita pubblica capace di serena convivenza, attenta all’uomo e alla valenza teologica dell’umano. Non è un caso" conclude Purgatori "che proprio l’attenzione alla persona, alla famiglia, ai giovani, agli anziani e ai tanti bisogni, non solo ‘primari’, unisca la comunità religiosa a quella civile in un fecondo rapporto di collaborazione con le istituzioni del Comune".

Arcevia, 19.08.2008